Parte GAIA-X il Cloud Europeo

Comunicato Stampa AssoSoftware: 23 novembre 2020

 

AssoSoftware partecipa in qualità di Day 1 Member al progetto di Cloud Europeo presentato il 18 e 19 novembre al primo Web Summit internazionale dell’Associazione GAIA-X. All’evento hanno partecipato più di 4.000 persone, numerose aziende e organizzazioni espressione di oltre 15 Paesi europei.

Hanno dichiarato il loro appoggio al progetto anche i Governi dei principali Paesi partecipanti e le Istituzioni Europee: per l’Italia è intervenuta Paola Pisano, Ministro Italiano dell’Innovazione, per la Germania Peter Altmaier, Ministro per gli Affari Economici, per la Francia Bruno Le Maire, Ministro dell’Economia e infine Thierry Breton per la Commissione Europea.

La Germania schiera 49 imprese, la Francia 33 e l’Italia 29, fra cui spicca AssoSoftware in rappresentanza delle 250 software house della filiera italiana del software gestionale.

 

“Abbiamo accettato l’invito a entrare fra i fondatori di Gaia-X – afferma Bonfiglio Mariotti Presidente di AssoSoftware - perché sentiamo il dovere di rafforzare la sovranità digitale di quasi un milione di imprese e professionisti cui forniamo servizi, prodotti e infrastrutture Cloud. Domandarsi chi gestirà in futuro questa nuova economia dei dati è fondamentale ed è ancora più importante chiedersi con quali regole e standard comuni. Aumentare la trasparenza, la portabilità ma anche ridurre gli ostacoli che le burocrazie statali frappongono all’uso di servizi interconnessi pubblico-privato significa generare servizi innovativi e attrattivi per le imprese.”

Uno degli obiettivi di Gaia-X è creare un percorso virtuoso di gestione delle informazioni in cloud simile a quello che ha portato alla creazione del Regolamento Europeo della Protezione dei Dati ai fini Privacy (GDPR).

“Questa governance - sottolinea Mariotti - sarà anche importante per ridurre la dipendenza dai vari Amazon, Google e Alibaba”.