Redditi 2020, il monitoraggio delle anomalie dei diagnostici gioca d’anticipo - Norme e Tributi Plus del 22/06/2020

a cura del comitato tecnico AssoSoftware

 

È partito in anticipo quest’anno - sul sito istituzionale di AssoSoftware - il servizio on line, dedicato agli intermediari e liberamente accessibile a tutti, di monitoraggio delle segnalazioni «false positive» dei controlli Sogei, ossia delle segnalazioni di anomalia generate “per sbaglio” dai software di controllo dei modelli di dichiarazione dei Redditi e Isa.

 

Il servizio è frutto di un intenso lavoro effettuato dalle software house aderenti all’associazione che quotidianamente si confrontano - tramite il forum AssoSoftware - con i referenti incaricati di agenzia delle Entrate e Sogei.

L’anticipo del servizio - quest’anno - è conseguenza della distribuzione anticipata, da parte della Sogei, dei moduli di controllo delle dichiarazioni dei Redditi rispetto agli anni scorsi.

Un evento che va accolto come un fatto estremamente positivo, in quanto consente in primis alle software house di verificare tempestivamente la bontà del lavoro fatto nei mesi precedenti e in cascata ai professionisti per sapere già da subito se la dichiarazione che hanno predisposto risulta corretta in tutti i suoi aspetti ed è quindi di fatto già possibile effettuare i versamenti con tranquillità e addirittura effettuarne l’invio telematico.

Appare curioso il fatto che si sia arrivati ad un simile risultato proprio quest’anno, contraddistinto dalla grande difficoltà operativa dovuta all’emergenza Covid-19. In realtà è probabile che sia stata proprio tale circostanza a contribuire al rilascio anticipato delle procedure di controllo da parte della Sogei, stante che è stato riscontrato nei fatti - anche dalle aziende associate ad AssoSoftware - che lo smart working, in ambito produzione software, qualora correttamente applicato, è in molti casi in grado di aumentare la produttività.

Il servizio di monitoraggio delle segnalazioni “false positive” dei controlli Sogei produce un documento in formato Excel, continuamente aggiornato, che offre agli intermediari un quadro sostanzialmente completo e “rassicurante” circa la possibile inesattezza delle segnalazioni di anomalia generate erroneamente dai controlli Sogei, inesattezza che, chiaramente, comporta l’impossibilità per gli operatori di comprendere la natura di tali segnalazioni.

Dal sito www.assosoftware.it è possibile scaricare liberamente il file «Documento segnalazioni diagnostici 2020_agg_gg-mm-2020.zip» che contiene al suo interno il file Excel «Documento segnalazioni diagnostici 2020_agg_gg-mm-2020.xlsx», contenente tutte le indicazioni necessarie agli intermediari per verificare se le segnalazioni “dubbie”, eventualmente rilevate, rientrano fra quelle catalogate da AssoSoftware quali anomalie dei software di controllo.

Nell’elenco sono registrate esclusivamente le anomalie «certe», cioè verificate dalle software house e convalidate dalla Sogei. Per agevolare la ricerca, le segnalazioni sono inoltre ordinate in modo cronologico e differenziate per versione del software di controllo, mettendo puntualmente in evidenza se l’anomalia è ancora presente o se è già stata oggetto di opportuna correzione con una release successiva.

Le condizioni che determinano l’inserimento della segnalazione, da parte di AssoSoftware, all’interno del documento possono essere di due tipi:
■ nel caso la software house abbia autonomamente rilevato il problema in fase di collaudo delle procedure;
■ quando il problema sia stato segnalato da un cliente della software house alla software house stessa, da questa verificato e ritenuto imputabile ai controlli Sogei.

In entrambi i casi la segnalazione viene inoltrata dalla software house a Sogei - non direttamente, ma tramite il forum AssoSoftware - per un’ulteriore verifica e per l’eventuale conferma.

Più in dettaglio, le segnalazioni a sfondo rosso sono quelle per le quali è stata segnalata un’anomalia dalle software house e questa è in attesa di riscontro da parte di Sogei.
Quelle a sfondo giallo sono quelle che, a parere di AssoSoftware, verranno rimosse con la pubblicazione della prossima versione della procedura di controllo.

Quelle a sfondo verde sono quelle che sono state già risolte in una precedente versione dei controlli Sogei oppure che, in attesa della correzione, sono in qualche modo bypassabili - seppure con qualche virtuosismo - dalla software house.

Le informazioni fornite sono organizzate per colonne:
●data e ora pubblicazione interventi sul forum AssoSoftware;
●modello di dichiarazione;
●quadro della dichiarazione;
●gravità dell’anomalia;
●versione della procedura di controllo;
●note e suggerimenti operativi.

Il suggerimento per l’intermediario è quello di contattare la propria software house o il call center dell’amministrazione finanziaria solo qualora la segnalazione del diagnostico non sia stata documentata da AssoSoftware.

Se l’anomalia è invece fra quelle censite, questi dovrà semplicemente attendere il rilascio da parte della Sogei della nuova versione del software di controllo (in tale occasione l’anomalia verrà indicata nell’elenco come verde).

Il servizio di consultazione delle anomalie segnalate rimarrà attivo, come di consueto, fino al termine di scadenza della presentazione dei modelli Redditi.